Monte Piana e lago di Landro

Il Monte Piana con le Tre Cime di Lavaredo

Il Monte Piana (con l’antistante Monte Piano), è stato teatro di grandi battaglie della Grande guerra.

Offre una bella passeggiata nel Museo all’aperto della guerra con un panorama a 360° tra le Tre Cime e la Croda Rossa, fino al lago di Misurina ed al Cristallo.

Presenta due discese più impegnative sul Lago di Landro, che quindi rientra a buon titolo tra le aree qui illustrate.

La Croda Rossa dalla cima del Monte Piana

The Monte Piana , was the scene of major battles of the Great War . It offers a nice walk in the open air museum of the war and challenging slopes of Lake Landro , who then returned to good title between areas here described.

§   §   §

 Area: Monte Piana [anche intera giornata – gita per tutti – ognuno può dedicare il tempo che vuole, da 5 min a 2 h]

Percorso:

-si giunge in automobile al lago di Misurina e, girando sulla destra alla fine del lago, in direzione Tre Cime di Lavaredo si incontra la strada che sale al Monte Piana dove si lascia la macchina perché la salita al Monte Piana è effettuata dalle sole jeep in servizio (m. 1.757 s.l.m.); si sale su una strada realizzata in guerra, nell’ultima parte molto panoramica e suggestiva;

-giunti al Rif. A.Bosi sul Monte Piana (m. 2.205, s.l.m.) si sale rapidamente sulla cima del Monte che è piuttosto pianeggiante, inciso da trincee e da gallerie che si possono visitare; le postazioni di guerra sono italiane e davano sulla valle e sul Monte Piano, proprio di fronte, invece occupato dagli austriaci (naturalmente nella 1° Guerra mondiale); la passeggiata sul Monte Piana si svolge sui sent. 122 e 111 per un “giro-in-giro” ove meglio si vuole, seguendo e scoprendo il Museo della Guerra all’Aperto.

Valutazioni: Esperienza forte anche alla luce della storia delle battaglie sul Monte, che è confermata da ciò che si vede – il recente restauro delle troincee e l’apertura di nuove gallerie e postazioni rendono idea  di come dovesse essere la dura la vita e la battaglia -per entrambi gli eserciti schierati- per la conquista della cima di fronte – ogg si gode anche un bellissimo panorama a 360° tra le Tre Cime, Misurina, il Cristallo, la Croda Rossa … – per tutti [effettuata 24.7.99; 21.8.01; 4.11.17].

Path: -you come by car to Misurinasee and , turning right at the end of the lake , towards the Three Peaks (= Tre Cime) meets the road leading up to Mount Piana where you leave the car because the climb to Monte Piana is performed only by jeep in service ; -arrived to Rif . Bosi on Monte Piana you walk on the felt n. 122 and n. 111 for a ” turn – around -in ” if you want better , discovering and following the War Museum Outdoor . Ratings: Experience strong in light of the history of the battles on the Mount , which is confirmed by what you see – beautiful view – for all [performed 24.7.99; 21.8.01; 4.11.17]

§  §  §

Area: Monte Piana – Monte Piano / Lago di Landro per Sentiero dei Turisti  [intera giornata – quattro / cinque ore di cammino]

Percorso:

-si giunge in automobile al lago di Misurina e, girando sulla destra alla fine del lago, in direzione Tre Cime di Lavaredo, si incontra la strada che sale al Monte Piana cui (oggi) si accede con un servizio jeep; qui si lascia l’automobile (m. 1.757, s.l.m.) e si prende appunto la jeep per salire (esiste comunque il sent. 122, alternativo all’auto);

– come descrito alla gita che precede, si giunge per strada molto panoramica e suggestiva, al Rifugio A.Bosi sul Monte Piana (m. 2.205 s.l.m.) e da qui ci si dirige per il Sentiero storico del Museo della Guerra all’aperto, passeggiando (cfr. gita che precede) e giungendo alla Capanna Carducci (m. 2.289, s.l.m.; sent. 122);

– il Monte Piana è diviso dal Monte Piano dalla forcella dei Castrati (m. 2.272, s.l.m.; sent. 111; panoramico) che si raggiunge facilmente; da qui –se si vuole- si può ancora proseguire fino alla  Cima del Monte Piano (2.320, s.l.m.), vedendo simili trincee per tornare però sui propri passi alla forcella dei Castrati (30 min. in totale; sent. 6);

 -dalla forcella si diparte il Sentiero dei Turisti (per sent. 6 che diviene poi 6  “a”),  una ripida discesa al lago di Landro (700 m. di dislivello);

-giunti ormai sui prati, si prende il sent. 6 “b” sulla destra in direzione del lago e dell’Hotel Flora Alpina   (m. 1.428, s.l.m.; complessive 4.5 h; effettuata 12.8.93; indicata in rosso nella cartina)

Valutazione: La discesa è molto, molto ripida ed ha qualche passaggio leggermente esposto (con ausili: scalini, corde) pur se sempre di sentiero si tratta – Necessita allenamento, gambe, e assenza di vertigini. – Poiché il ritorno è diverso dal luogo di partenza, di questo va tenuto conto nell’organizzazione delle macchine.

Path: -you come by car to Misurina lake and , turning right at the end of the lake , towards the Three Peaks (=Tre Cime) , meets the road that goes to Monte Piana where ( in high season ) is accessed with a jeep service ; here you leave the car and takes precisely the jeep to go up ( there is always a path no. 122 , alternative to the car ) ; – You get to the Refuge Bosi and from there we head for the historical trail of the War Museum outdoors , reaching the hut Carducci (sent. 122 ) ; – Continue to the fork of the Castrati (sent. 111 ; 100 m . Difference in height and 100 m . of descent , panoramic ) ; from here -if you vuole- you can still go to the summit of Mount Piano ( 100 m . altitude downhill) , but to return to where they started to fork Castrati ( 30 min . total ; sent. 6 ) ;  -from fork branches off the Path of Tourists ( for felt . 6 which becomes 6 ” a”) , a steep descent to Lake Landro ( 700 m . altitude) ; -arrived now on the lawns , you take the path n . 6 ” b ” on the right in the direction of the lake and the Hotel Flora Alpina ( overall 4.5 h ; carried 08/12/93 ; shown in red on the map)
Rating : The descent is very , very steep and has some slightly exposed passage ( with aids : steps, ropes ) even if the path is always – Requires training , legs , and a head for heights . – Since the return is different from the place of departure, this must be taken into account in the organization of the machines

§  §  §

Area: Lago di Landro [bambinabile – ognuno può dedicare il  tempo che  vuole]

Percorso:

si giunge al Lago di Landro con l’automobile e si lascia l’automobile all’albergo Flora Alpina;

-da qui, attraversando la strada, i) con sent.  6 e 6b, passeggiata in piano nei pressi del lago, su prati per il tempo che si vuole; ii) si può anche prendere la ciclabile Cortina – Dobbiaco, che pure passa lì dinanzi  [effettuata 7.8.94; indicata in celeste nella cartina]; iii) alla fine del lago, si prende sulla destra il sent. 102 che sale per la Valle del Rienza, risalendo il corso del fiume, su comodo sentiero in salita; ci si ferma quando si vuole; panorama delle Tre Cime (che, se si vuole, si possono raggiungere) (effettuata 9.8.15);

Path: -it comes to Lake Landro with the car and the car is left to the hotel Flora Alpina ; -from here , crossing the street , i) with sent. 6 and 6b , walk on the flat near the lake , on lawns for the time that you want ; ii ) you can also take the path Cortina – Dobbiaco , which also passes there before [ 08.07.94 performed ; shown in blue in the map ] at the end of the lake , you take the right path no . 102, which goes to the Valley Rienza , going up the river , on the easy trail uphill ; It stops when you want ; view of the Three Peaks (which , if you want to , you can reach ) ( performed 9.8.15);