Pocol

La zona di Pocol presenta delle passeggiatine tranquille anche per bambini, tutte nel bosco.

Pocol area presents easy excursions also for children, all in the forest

§  §  §

Area: Pocol (1/2 giornata) – Ciou del Conte – lago d’Ajal [1/2 giornata – gita bambinabile – una o due ore circa di cammino].

Percorso:

– salendo per la strada per Pocol, si lascia la macchina al primo tornante dopo la galleria;

– si attraversa la strada e proprio sul tornante parte il sent. 445 che scende (nel bosco e con una scala grande e sicura) alla diga che attraversa il lago di Ciou del Conte (15 min.);

– da qui si può salire al Lago d’Ajal con il sent. 430 (15 min.);

– il ritorno è per lo stesso sentiero oppure dal Lago d’Ajal si prende il sent. 428 per le Grotte di Volpera, passando nel “bosco degli elfi” e giungendo a  Mortjsa (45 min./1 h – per maggiori particolari vedi anche la gita  Volpera: nel bosco magico degli elfi)

Valutazioni: Ambiente suggestivo – La diga consente di attraversare comodamente il lago del Conte e per i piccoli fa avventura; l’attenzione da prestare nella discesa verso il lago è limitata poiché gli scalini sono comodi – al lago d’Ajal si può pescare (e per i bimbi è un’attrazione …) ed è sempre un bel luogo dove sostare – Il ritorno eventuale attraverso il “bosco degli elfi” è bello e tranquillo, potendo anche curiosare tra le grotte vicine al sentiero per vedere se c’è un elfo … ; in tale ipotesi è necessario prima lasciare a Mortjsa un’automobile – Gita da fare con bimbi anche piccoli e possibili pic -nic (due anni) [effettuata 9.8.97; 18.8.03; 9.8.04].

Area: Pocol (1/2 day) – Ciou del Conte – d’Ajal Lake [1/2 day – suitable for children – one/two hours of walking].
Route: – coming up to Pocol, park the car near the first turn beyond the gallery; – on the other side of the street take the path no. 445 that goes down in the forest with a greate stairway to the dyke that pass through the Ciou del Conte Lake (15 min.); – from there you can come up to the d’Ajal Lake taking the path no. 430 (15 min.); – the wayback is with the same path or from the d’Ajal Lake you can take the path no. 428 through the Grotte di Volpera, passing through the “elf’s forest” arriving to Mortjsa (45 min./1 h – for more details check also the Volpera’s excursion: in the magic elf’s forest). — Assessment: suggestive place – the dyke allows to cross the Conte’s Lake and it looks like an adventure for children; the stairway to the lake doesn’t require too much attention, the steps are very easy – to the d’Ajal Lake is possible fishing (an attraction for children..) and is always a nice place to have a pic-nic – the way back through the elf’s forest is nice and easy, if you are lucky maybe you can find an elf near the path… ; in this circumstance is better leaving a car to Mortjsa – walk suitable for children and chance to have a pic -nic [carried out on 9.8.97; 18.8.03; 9.8.04].

°°°

Area: Pocol – Ciou del Conte – Val Costeana [1/2 giornata gita bambinabile – una o due ore circa di cammino]

Percorso:

-salendo per la strada per Pocol, si lascia la macchina al primo tornante dopo la galleria;

-si attraversa la strada e proprio sul tornante parte il sent. 445 che scende (nel bosco e con una scala grande e sicura) alla diga che attraversa il lago di Ciou del Conte (15 min.);

-da qui si sale sulla destra per la val Costeana (la piccola valle famosa per la canzone degli alpini “bombardano Cortina”), costeggiando il rio omonimo (sent. 430; 1 h).

Valutazioni: Sgambata nel bosco accanto al lago e risalendo il torrente – Per chi ha bisogno di un bel bosco tranquillo, isolato ed intatto [effettuata 13.8.98; 8.8.10].

Area: Pocol – Ciou del Conte – Val Costeana [1/2 day – suitable for children – one/two hours of walking].]
Route : – coming up to Pocol, park the car near the first turn beyond the gallery; – on the other side of the street take the path no. 445 that goes down in the forest with a great stairway to the dyke that pass through the Ciou del Conte Lake (15 min.); -from there come up on the right through the Costeana Valley (the small famous valley for the Italian alpine trooper’s song “Bombardano Cortina”), running along the namesake creek (path no. 430; 1 h). Assessment: walk in the forest nearby the lake and going back up the creek – for who needs a nice and quiet forest, isolated and untouched [carried out on 13.8.98; 8.8.10].

§  §  §

Area: Pocol  – Volpera: nel bosco magico degli elfi – [1/2 giornata – le prime due proposte sono gite bambinabili – una o due ore]

Percorso:

-si giunge a Mortjsa in automobile e qui si parcheggia;

il sentiero che entra nel bosco (n. 428) offre varie possibilità:

a) percorrendo tutto il sent. 428, largo ed in piano, si attraversa il “bosco magico degli elfi” con le grotte di Volpera, cioè con massi precipitati in epoca remota dal monte che hanno costituito anfratti: si possono così  fare delle belle deviazioni su tracce di sentiero nel bosco con un po’ di avventura (30 min. più le deviazioni nel bosco);

-il ritorno è per lo stesso sentiero oppure si può proseguire con leggera salita fino al Lago d’Ajal (con sent. 430; 15/30 min.) e ritornare per la stessa strada;

b) appena iniziato il sent. 428, sulla destra sale una

bella Via Crucis, ove le varie stazioni sono disseminate nel bosco (dura il tempo della via crucis);

c) poco dopo l’inizio del sent. 428, e dopo la Via Crucis, una ulteriore deviazione sulla destra porta alla palestra di roccia e ferrata della Scuola di Cortina; una palestra di roccia (una sorta di “parco avventura” privato delle guide) che è ricavata nell’ambiente naturale delle Grotte;

Valutazioni: Le Passeggiatine nel bosco, a) e b) sono tranquille per rasserenarsi, anche con bimbi piccoli; l’ambiente è suggestivo e magico e le grotte sono incredibili, quasi vive come il bosco – molti gli animali che si possono vedere come picchio, scoiattoli, rane, aquile nel cielo, segni di lince.  – Per gita a) il “bosco degli elfi” è bello e tranquillo, potendo anche curiosare tra le grotte vicine al sentiero per vedere se un elfo ci fosse …  – l’eventuale arrivo al lago d’Ajal, frequentato, è sempre  piacevole anche perché si può pescare … [effettuata il 6.8.97 e 8.8.09];La gita b) consente di passeggiare e pregare, con una Via Crucis, molto particolare e suggestiva [effettuata il 19.8.08; 6.8.13]; – La gita c) non è da fare con bimbi e per accedere alla parte attrezzata si necessita di autorizzazione (e per lo più è effettuata con istruttori); presenta passaggi di varia difficoltà e per essa serve attrezzatura da ferrata ed attenzione – [effettuata il 3.8.04].

Area: Pocol  – Volpera: in the magic elf’s forest – [1/2 day – the first two proposed are suitable for children  – one/two hours of walking]
Route : -park the car to Mortjsa; -the path (no. 428) presents various possibilities: a) walking through the path no. 428, large and without any grade, you pass through the “magic elf’s forest” with the Grotte di Volpera, that is with boulders fallen many years ago from the mountain which has built caves: so is possible to do nice deviations on trails in the forest with some adventure (30 min. furthermore deviation in the forest); – the way back is through the same path or is possible to go on with an easy rise to the Ajal’s Lake  (with path no. 430; 15/30 min.) and coming back on the same trail; – b) on the beginning of the path no. 428, on the right, start a nice Via Crucis, where the various stations are scattered in the forest (the time that takes a Via Crucis); – c) on the beginning of the path no. 428, and after the Via Crucis, another deviation on the right take to a rock gym and ferrata that belongs to the Cortina’s School; a rock gym (something like a private “adventure park”)  which is digged out in the natural aspect of Caves;  — Assessment: the first two proposed, a) and b)are easy and relaxing also with young children; the place is magic and suggestive, le caves are unbelievable – you can see many animals like woodpeckers, squirrels, frogs, eagles in the sky, lynx’s scratches. – The excursions  a) il “elf’s forest” is nice and relaxing, and maybe you can find an elf under the rocks near the trail…- the possible deviation to d’Ajal Lake, well frequented, is always enjoyable also because there’s the chance to go fishing… [carried out on 6.8.97 e 8.8.09]; – b) allow you to pray and walk, with a Via Crucis, very suggestive and peculiar [carried out on 19.8.08; 6.8.13]; – c) is not appropriated to children and to go to the equipped side you need a permit (and is frequented by instructors); presents various difficulty passages and you need ferrata’s equipment and attention – [carried out on 3.8.04].